top of page

Cosa scrivere nel Curriculum Vitae



Un CV efficace deve riportare tutte le attività e la formazione in ordine cronologico decrescente, dalla più recente alla più vecchia, in modo ordinato, chiaro e completo. Si stima infatti che la sua prima lettura duri meno di 1 minuto.


Ma quali informazioni contiene un CV?

  • Dati anagrafici e contatti personali

Nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, e-mail, data di nascita e nazionalità

  • Esperienze lavorative

Descrivere le proprie competenze, usare elenchi puntati e caratteri in grassetto, indicare con chiarezza tutte le mansioni, eventuali promozioni e incarichi svolti, per far capire cosa si sa fare concretamente. Nel complesso si dovrebbe cercare di fornire l’idea di un percorso coerente di crescita professionale.

  • Percorso scolastico e formazione

In questa sezione si inseriscono le informazioni che interessano la candidatura che si sta proponendo: diploma, laurea, master o specializzazioni professionali. Non è utile elencare gli eventuali corsi non attinenti al profilo per cui ci si candida

  • Competenze linguistiche

Indicare il livello di conoscenza delle lingue (capacità di lettura, scrittura e comprensione sia orale che scritta), attraverso l'uso del Quadro comune europeo che sintetizza le competenze in 6 livelli ed allegare eventuali certificazioni di lingua straniera.

  • Competenze tecniche

Elencare tutte le conoscenze acquisite, su programmi e software informatici più diffusi (ad esempio Office), fino a linguaggi informatici specifici (come Java, PHP, html, CSS ecc.) e programmi di grafica.

Inserire la certificazione ECDL.

  • Caratteristiche personali

Per chi ha poche esperienze lavorative è utile mettere in evidenza attività di volontariato e associative, viaggi studio all’estero, eventi organizzati a livello amatoriale ed attività sportive, per evidenziare aspirazioni di crescita professionale, volontà di imparare e ambizioni personali.

  • Profilo LinkedIn

Inserire il link al tuo profilo LinkedIn e metti in evidenza la partecipazione ai dialoghi di settore su argomenti professionali inerenti alla selezione.

  • Foto

Utilizzare il file di una foto chiara, con sfondo neutro, non ritagliata e non presa da un contesto di gruppo.

  • Firma

Ricordarsi di firmare il CV con firma autografa poi scansionata oppure con una firma in formato digitale

  • Autorizzazione privacy

Per evitare di far cestinare un CV è opportuno inserire la frase: "Ai sensi del D.Lgs. n. 101/2018 - Regolamento UE 2016/675 - s'intende autorizzato il trattamento dei dati contenuti nel presente CV per finalità connesse alla selezione e al rapporto di lavoro", anche se come previsto dall'art. 6 del Decreto Legge n. 70/2011, in Italia non è più obbligatorio inserire una frase che autorizzi l'uso dei dati.

Il consenso non è altresì dovuto in caso di autocandidatura.


Suggerimenti

  • Per l’invio del CV è necessaria, se richiesta, una lettera di presentazione che sostituirà il testo della mail nel caso di invio tramite posta elettronica.

  • Allegare il CV in formato .pdf e nominare il file con nome e cognome.

  • Non usare caratteri di difficile lettura (ad esempio in corsivo): meglio usare caratteri come Verdana, Times New Roman, Arial, Courier New, Tahoma.

  • Inserire il link al profilo LinkedIn e controllare la coerenza con i dati inseriti nel CV.

  • Non mentire sulle conoscenze acquisite o sulle posizioni lavorative ricoperte.


In attesa del tuo primo colloquio,

buona fortuna!


Simona,

Staff UIS

46 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page