I Video curriculum: il nuovo modo per calamitare l’attenzione del recruiter

IL PROCESSO DI RECLUTAMENTO ED ASSUNZIONE


Prima di assumere un candidato per una posizione di lavoro, l'azienda passa attraverso un processo di assunzione graduale. Questo processo ha tre fasi chiave:

  • La pianificazione: basata sul numero di dipendenti, sulle competenze richieste, sul bilancio tra esigenze dell’azienda e candidati qualificati per rispondere alle stesse;

  • Il reclutamento: basato sulle segnalazioni di lavoro; avviene mediante annunci sui social, sui siti connessi alle università o negli appositi canali;

  • La selezione: basata sulla valutazione delle informazioni del pool di candidati generato nella fase due.

Il processo di base è iterativo, ma potrebbero esserci delle variazioni quando viene condotto a distanza.

Questo articolo ha lo scopo di mostrare quali sono i mezzi più efficaci per comunicare le proprie skill ad una azienda.

Il distanziamento fisico e le restrizioni imposte per tenere sotto controllo la curva dei contagi hanno portato un cambio di paradigma: molte delle classiche attività aziendali sono state spostate nell’ambiente virtuale.


I VIDEO CURRICULUM


Tra i nuovi metodi per valutare l’idoneità al ruolo richiesto, può rivelarsi efficace e sicuro rispetto all’alternativa fisica, il video curriculum.

L’idea che nasce negli Stati Uniti dall’esigenza dei candidati di differenziarsi in una moltitudine di concorrenti per attirare l’attenzione dei selezionatori, sta riscuotendo successo anche in Italia.

Si tratta di una breve presentazione asincrona di sé da allegare al già noto curriculum vitae. Avvalendosi della comunicazione verbale e non verbale è possibile mostrare dettagli che difficilmente la scrittura riuscirebbe a trasmettere in maniera efficace.


Quali sono i vantaggi di un video curriculum?

  • Distinguersi dai candidati che si affidano agli standard dei cv tradizionali;

  • evidenziare le personali doti comunicative;

  • mostrare entusiasmo, professionalità, creatività, intraprendenza e doti di multipotenzialità;

  • ottimizzare la fase di reclutamento dell’azienda.

Per realizzare un video curriculum professionale ed efficace è sufficiente una webcam o un dispositivo mobile che consentano di effettuare riprese di buona qualità audio e video.

La durata ideale di un video curriculum si aggira intorno ai due minuti.


Quali sono i punti da trattare?

  • Presentazione e formazione,

  • esperienze lavorative e competenze professionali,

  • attitudini, caratteristiche caratteriali e ambizioni professionali,

  • hobby ed interessi,

  • conclusioni, ringraziamenti e saluti.

Quali comportamenti evitare?

  • Non ripetere punto per punto le informazioni contenute nel curriculum tradizionale;

  • non trasmettere la sensazione di aver imparato una parte a memoria;

  • non gesticolare troppo con le mani;

  • non assumere posizioni rigide e poco naturali.

L'utilizzo di tale mezzo di presentazione è oggetto di interesse anche per il servizio online “Linkedin”, che, a seguito di alcune indagini, sta implementando due nuove funzionalità: il video introduction e l'instant feedback tool che analizza i contenuti e gli schemi del discorso per aiutarti a testare e perfezionare le tue capacità di intervista.

Per i dettagli si rimanda al blog ufficiale: https://blog.linkedin.com/2020/april-/30/introducing-new-ways-to-get-ready-for-the-virtual-job-interview


27 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

UNI IN STRADA

Associazione senza fine di lucro

Codice Fiscale 94081480652

Sede Operativa       

C/O LIBRERIA UNIVERSITARIA MINERVA,

Stecca 7 Piano 1 Ed. F, Via Giovanni Paolo II n. 132,
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO, Fisciano (84084)

Sede Legale

C/O Centro Formazione Professionale C.S.P.,

Via Marco Nonio Balbo n. 48, 84014, Nocera Inferiore

081 9211317

  • whatsapp (3)
  • UIS_facebook
  • UIS_linkedin
  • instagram (4)
  • tumblr