UIS INFORMA!

Tutte le ultime notizie su scienza, ambiente, tecnologia, scienze umane, architettura, design e attualità.

Nobel per la Fisica 2020: finalmente ‘vediamo’ i buchi neri

N.

3

Fonti Varie

14/10/2020

Nobel per la Fisica 2020: finalmente ‘vediamo’ i buchi neri. E dire che Einstein non credeva alla loro esistenza! Sono stati finalmente annunciati i tre vincitori del Premio Nobel per la Fisica 2020! L'Accademia reale svedese delle scienze ha voluto riconoscere i meriti di Roger Penrose, Reinhard Genzel e Andrea Ghez.Il primo ha ricevuto il 50% del premio mentre gli altri due scienziati si sono suddivisi il restante 50% (25% a testa).Il premio è stato assegnato a Penrose “per aver scoperto che la formazione di un buco nero è una chiara predizione della teoria generale della relatività” e congiuntamente a Reinhard Genzel e Andrea Ghez “per la scoperta di un oggetto compatto supermassiccio al centro della nostra galassia”.
Le sfide che hanno dovuto affrontare i due team vanno dalla presenza di nubi di gas e polvere intorno al centro galattico alle distorsioni dell'atmosfera terrestre. Ma grazie a nuove tecnologie, strumenti e tecniche è stato possibile raggiungere un risultato ragguardevole.

Laghi sotterranei su Marte: la scoperta italiana sul pianeta rosso

N.

2

Fonti Varie

07/10/2020

C’è acqua su Marte? Due anni fa fu pubblicata su Science la notizia dell'individuazione di una distesa di acqua salata sotto forma liquida; la sua estensione era di una ventina di chilometri, la sua collocazione a circa 1,5 km di profondità sotto la calotta polare meridionale di Marte. Di recente, sotto la superficie di Marte, è stato individuato un sistema di laghi di acqua con caratteristiche similari. L'acqua è liquida in particolari e brevi periodi dell’anno. La conferma dell'acqua su Marte è importante per facilitare una possibile futura base permanente, perché la aumenta le probabilità che su Marte vi possa essere qualche semplice forma di vita (batteri) sotto la superficie, laddove non arrivano le letali radiazioni che giungono al suolo.

Grazie, Opportunity

N.

1

Fonti Varie

21/09/2020

Diceva Seneca "La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'opportunità". Doveva durare 4 mesi, giungere solo al cratere Endurance, tutto ciò che è avvenuto dopo è tutto un di più. Il talento degli scienziati della Nasa ha prodotto Opportunity, Oppy per tutti.
Oppy è stata in grado di affrontare l'ambiente marziano molto ostile, costituito da polveri molto abrasive, escursioni termiche elevatissime, delay temporali di comunicazione con la Terra crescenti nel tempo.
Dopo averci regalato foto di albe e tramonti su Marte indimenticabili, dopo 14 anni il tramonto è giunto anche per Oppy. Ciao Oppy

UNI IN STRADA

sede Legale

C/O Centro Formazione Professionale C.S.P.

Via Marco Nonio Balbo n. 48

84014, Nocera Inferiore 

©2019 by GC