Tecnici al lavoro

CORSO PER

TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE 

 

Data Inizio

In programmazione

Durata

180 Ore

Fruizione

Blended-learning (70% lezioni frontali, 30% lezioni elearning)

Titolo conseguito

Attestato utile per l'inserimento nell’elenco dei Tecnici Competenti in Acustica Ambientale.

ente proponente

Accreditato Regione Campania

Provider ECM, Provider Ministero dei Trasporti
Provider Consiglio Nazionale Ingegneri
Test Center Aica, Provider English Speaking Board
Point E.N.Bi. Form Organismo Paritetico
Polo studio Ecampus – Attuatore Fonditalia 

ISO 9001:2015

coordinamento esecutivo 

in corso di accreditamento come
SPIN OFF UNISA

ruggiero@unisa.it 

Coordinatore generale

tonia.jpeg

Ing. Antonietta Lambiasi 

ing.lambiasi@gmail.com

Introduzione al Corso TCAA

Scopo prioritario del corso in acustica consiste nel fornire agli aspiranti tecnici competenti le conoscenze necessarie ad effettuare la determinazione ex ante e ex post, mediante misurazioni e calcoli, del rispetto dei valori stabiliti dalle vigenti norme di settore nazionali (legge 26 ottobre 1995, n. 447 e decreti attuativi). Altresì saranno fornite competenze che consentano ai tecnici competenti di operare con professionalità nei settori dell'acustica applicata agli ambienti di lavoro e all'industria, dell'acustica forense e della pianificazione e progettazione acustica rispettivamente per l'ambiente esterno e interno. 

Il partecipante potrà acquisire le competenze necessarie ad affrontare situazioni quali ad esempio:

  • realizzare accertamenti strumentali o stime previsionali - sia in ambiente esterno che in ambiente interno - in conformità ai metodi e ai protocolli derivanti dalla normativa vigente e indicati nella normativa tecnica di settore più aggiornata;

  • valutare i limiti di legge, proporre interventi correttivi e di bonifica e svolgere le relative attività di controllo;

  • elaborare i tracciati fonometrici, identificare i livelli generati da specifiche sorgenti, scorporare e comporre distinte quote di rumorosità, valutare l’incertezza di misura ed effettuare elaborazioni statistiche sulla rumorosità registrata;

  • provvedere alla manutenzione ordinaria della strumentazione per le misure fonometriche individuandone eventuali anomalie di funzionamento;

  • realizzare accertamenti strumentali relativi al collaudo in opera dei requisiti acustici passivi degli edifici o dei suoi componenti;

  • elaborare la documentazione di impatto acustico, previsionale di impatto acustico e la valutazione di clima acustico;

  • realizzare i piani di classificazione acustica e predisporre i programmi di intervento, i piani di azione o i piani di risanamento.

Alla fine del corso sarà rilasciata la documentazione necessaria da trasmettere alla Commissione competente presso la Direzione Generale Ambiente U.O.D. Inquinamento Acustico, Atmosferico e Radiazioni, per il conseguente provvedimento di riconoscimento della qualifica di Tecnico Competente che permette l’accesso all’Albo Regionale dei Tecnici Competenti in Acustica Ambientale.

1 - Outline


Il corso si rivolge ai professionisti del settore edile ed impiantistico nonché ai tecnici impiegati nelle Pubbliche Amministrazioni che intendono approfondire le tematiche legate all’acustica edilizia. E' riconosciuto dalla regione Campania come utile per l'inserimento nell’elenco dei Tecnici Competenti in Acustica Ambientale della Regione Campania.

Tale figura professionale è stata istituita dall'art.2, commi 6 e 7 della legge 26 ottobre 1995, n. 447 "Legge Quadro sull'Inquinamento Acustico", quale figura idonea a svolgere attività di misura, di controllo e di risanamento dell'inquinamento acustico nell'ambiente esterno e abitativo. Il DPCM del 31/3/98, inoltre, ha indicato i criteri generali per l'esercizio di tale attività. I requisiti richiesti per l’accesso all’albo Regionale dei Tecnici Competenti in Acustica Ambientale sono stabiliti all'art. 2 commi 6 e 7 della legge 447/95 nonché da apposito Regolamento della Regione Campania (Deliberazione N. 1537 del 24 aprile 2003).

Alla fine del corso sarà rilasciata la documentazione necessaria da trasmettere alla Commissione competente presso la Direzione Generale Ambiente U.O.D. Inquinamento Acustico, Atmosferico e Radiazioni, per il conseguente provvedimento di riconoscimento della qualifica di Tecnico Competente che permette l’accesso all’Albo Regionale dei Tecnici Competenti in Acustica Ambientale.




2 - Obiettivi formativi


Scopo del percorso formativo è quello di fornire gli elementi teorici ed applicativi necessari sia ad affrontare problemi pratici di progettazione acustica e relativa verifica strumentale, sia a consentire una semplice interazione con le parti coinvolte durante tutto l’iter realizzativo dell’opera edile, fornendo al progettista e/o al direttore dei lavori e/o al consulente una base pratica per elaborare e gestire le problematiche acustiche di studio e di cantiere.




3 - Destinatari e sbocchi professionali


Liberi professionisti, tecnici ed operatori del settore edilizio.

Il corso proposto per “Tecnico Competente in Acustica Ambientale” si rivolge a tutti i residenti della Regione Campania in possesso di Diploma Universitario ad indirizzo scientifico o di Laurea ad indirizzo scientifico che intendono svolgere attività nell’ambito dell’acustica ambientale e che, pertanto, ai sensi della vigente normativa, sono interessati alla obbligatoria iscrizione nell’elenco dei Tecnici Competenti in Acustica Ambientale della Regione Campania.

Alcuni decreti attuativi della L. 447/95 rendono obbligatoria la figura del "Tecnico Competente" per lo svolgimento di attività nel campo dell'acustica ambientale, in particolare:

  • il DM 16 marzo 1998 "Tecniche di rilevamento e di misurazione dell'inquinamento acustico" prevede che l'attività di misura sia eseguita da un "tecnico competente";
  • il DPCM 16 aprile 1999, n. 215 "Regolamento recante norme per la determinazione dei requisiti acustici delle sorgenti sonore nei luoghi di intrattenimento danzante e di pubblico spettacolo e nei pubblici esercizi" stabilisce che l'attività prevista agli artt. 4, 5 e 6 sia eseguita anche essa da un "tecnico competente";
  • la documentazione per la previsione di impatto acustico e di valutazione previsionale del clima acustico, devono essere redatte da un "tecnico competente" in acustica ambientale
  • i progetti relativi a nuove costruzioni devono essere corredati da valutazione e dichiarazione da parte di un "tecnico competente" in acustica ambientale che attesti il rispetto dei requisiti acustici stabiliti dal DPCM 5 dicembre 1997 e dai regolamenti comunali;
  • la relazione sulle caratteristiche acustiche di nuovi edifici produttivi o di nuovi impianti, da produrre contestualmente alla richiesta di concessione edilizia, deve essere redatta da un "tecnico competente".




4 - Organizzazione didattica


Il corso è strutturato in 180 ore, di cui 90 di teoria e 70 di esercitazioni pratiche. Le esercitazioni sono 15 ed in esse sono effettuati dei lavori di acustica vidimati da un Tecnico Competente già iscritto all’albo. In particolare tali attività consisteranno in:

  1. misurazioni in ambiente esterno ed abitativo e valutazione della conformità dei risultati ottenuti ai limiti di legge;
  2. elaborazione di proposte di piani di zonizzazione acustica;
  3. redazione di piani di risanamento acustico;
  4. progettazione di interventi di bonifica in campo acustico;
  5. esecuzione di studi di valutazione di impatto acustico;
  6. redazione di relazioni previsionali di clima acustico.
Per tali attività saranno impiegate moderne strumentazioni di misura e post elaborazione dei risultati che saranno messe a disposizione dei corsisti. In genere il corso è strutturato in modo da coprire due anni solari così come richiesto da normativa regionale. I contenuti e le modalità di svolgimento rispettano la Delibera di Giunta Regionale n. 1537 del 24 aprile 2003, per il riconoscimento della figura di Tecnico Competente. Incluso nella quota per ogni partecipante: - Esame finale - Presentazione dei relatori in formato .pdf - Software ________ (versione 12 mesi) per l’analisi dei requisiti acustici passivi e la classificazione acustica delle unità immobiliari. - Libro _____________________ Ai partecipanti è richiesto l’uso di un proprio PC portatile.




6 - Esame finale - decreto 8327:2018 e Assenze Consentite


L’esame è composto da n° 3 prove:

  • Una prova scritta a risposta multipla per verificare le competenze tecnico scientifiche necessarie ad affrontare le situazioni più frequenti nell’ambito professionale: al riguardo, saranno previsti uno o più scenari acustici appositamente ricreati e sui quali il candidato dovrà esprimere le proprie soluzioni di indagine e di verifica dei limiti normativi;
  • Una prova orale per valutare le competenze generali;
  • Una prova pratica per verificare l’esperienza maturata durante le esercitazioni, saggiando le capacità del discente ad organizzare e gestire una misura.
Commissione d'esame La commissione d’esame è composta da tre membri, due scelti tra i docenti del corso ed uno di designazione regionale, scelto con le modalità stabilite dal decreto dirigenziale 4578 del 21 aprile 2017. Assenze Consentite e Ripetizione Esame L’esame finale può essere sostenuto dai candidati che abbiano partecipato ad almeno l’80% delle ore di formazione e che non abbiano nessuna assenza nei moduli di esercitazioni pratiche. Il candidato che non abbia superato una delle prove d’esame potrà ripetere per una sola volta la prova. In caso di mancato superamento dell’esame finale il corso dovrà essere ripetuto.




7 - Costi


In via di definizione.




8 - Domanda di iscrizione


In via di definizione.




9 - La Faculty


La Faculty costituisce un fiore all'occhiello del corso di acustica di UIS. Essa spicca per le eccellenze che vi figurano e che ben pochi corsi analoghi possono vantare; infatti, essa è costituita da docenti universitari e autorevoli esponenti del mondo professionale, tutti operanti nel settore da almeno un decennio e con notevole esperienza didattica. Ciò rende le lezioni vive, interattive, sempre nuove e garantisce l'abilità di saper tramandare le informazioni.

La Faculty si avvale, inoltre, della collaborazione del Comitato Tecnico Scientifico dell'Associazione UNI IN STRADA e di primari Studi professionali di rilievo nazionale e internazionale.




5 - Programma del corso


Il corso, tenuto da Docenti Universitari e professionisti di acclarata esperienza nel settore, fornisce preliminarmente le nozioni fondamentali per il corretto inquadramento teorico del fenomeno vibro-acustico; successivamente sono affrontati temi più strettamente legati all’acustica dell’edificio, con particolare attenzione ai più moderni criteri di progettazione assistita da calcolatore della qualità acustica di ambienti specifici (auditorium, teatri, sale da riunione, chiese etc.) nonché all’analisi delle principali tecniche di fonoisolamento per l’involucro edilizio - pareti, solai, facciate. La parte finale del corso ha l’obiettivo di fornire ai professionisti le basi per la corretta esecuzione ed interpretazione di prove sperimentali fonometriche in opera mediante l’applicazione di specifiche norme tecniche. Nell’ambito delle problematiche affrontate particolare attenzione è dedicata all’illustrazione di casi studio derivanti dall’esperienza professionale reale dei Docenti coinvolti.​





10 - I Contenuti

MODULO I - 08 ore

FONDAMENTI DI
ACUSTICA

Prof. C.GUARNACCIA

Docente UNISA

Fisica Applicata

Prof. L.TRONCHIN

Docente UNIBO

Acustica

MODULO II - 12 ore

LA PROPAGAZIONE DEL SUONO E L’ACUSTICA DEGLI AMBIENTI CONFINATI

Ing. D.RUSSO

Responsabile metrologia acustica di Metering Research

 Spin-off UniSa

MODULO III - 16 ore

STRUMENTAZIONE E TECNICHE DI MISURA

Avv. G.GALOTTO

MODULO V - 08 ore

PERCORSI DI GIURISPRUDENZA IN TEMA DI INQUINAMENTO ACUSTICO

Avvocato Cassazionista 
Dottore di Ricerca in Diritto Ambientale SUN

MODULO IV - 08 ore

LA NORMATICA NAZIONALE E REGIONALE E LA REGOLAMENTAZIONE COMUNALE

Avatar 86

Prof. G.LICITRA

Docente UNIPI

Acustica

cropped-Cavalletti-scaled-1.jpg

Prof. P.CAVALLETTI

Docente UNIGE

Fisica Tecnica

MODULO VI - 08 ore

IL RUMORE DELLE INFRASTRUTTURE LINEARI

Ing. S.RELANDINI

Progettista Ambientale

RFI SpA

Guarnaccia_Claudio_foto.jpg

Prof. C.GUARNACCIA

Docente UNISA

Fisica Applicata

MODULO VII - 12 ore

IL RUMORE DELLE INFRASTRUTTURE PORTUALI E AEROPORTUALI

Prof. G.LICITRA

Docente UNIPI

Acustica

Ing. G.BIGNARDI

Tecnico Competente in

Acustica Ambientale

Prof. C.SCHENONE

Docente UNIGE

Acustica Applicata

Avatar 86

Prof. G.LICITRA

Docente UNIPI

Acustica

MODULO VIII - 08 ore

ALTRI REGOLAMENTI NAZIONALI E NORMATIVA U.E.

Prof. L.TRONCHIN

Docente UNIBO

Acustica

MODULO IX - 20 ore

I REQUISITI ACUSTICI PASSIVI DEGLI EDIFICI

Prof. C.SCHENONE

Docente UNIGE

Acustica Applicata

MODULO X - 12 ore

CRITERI ESECUTIVI PER PIANIFICAZIONI, RISANAMENTO E CONTROLLO DELLE EMISSIONI SONORE

ruggiero_alessandro_HD.jpg

Prof. A.RUGGIERO

Docente UNISA

Controllo delle vibrazioni e del rumore

MODULO XI - 08 ore

RUMORE E VIBRAZIONI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

MODULO XII - 16 ore

ACUSTICA FORENSE

Prof. G.LICITRA

Docente UNIPI

Acustica

Prof.P.CAVALLETTI

Docente UNIGE

Fisica Tecnica

10 - I Contenuti: Esercitazioni Pratiche

MODULO XIII - 20 ore

USO DEI FONOMETRI E DEI SOFTWARE DI ACQUISIZIONE

C.NOTINI

Direttore Commerciale

AESSE AMBIENTE

Geom. M.PICARELLA

Tecnico Competente in Acustica Ambientale

Ing. G.BIGNARDI

Tecnico Competente in

Acustica Ambientale

MODULO XIV - 20 ore

USO DEI SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE DEI REQUISITI ACUSTICI DEGLI EDIFICI

Ing. A.SCOVOTTO

Ingegnere Civile

Ing. R.VOZELLA

BIM Specialist

ACCA Software

Ing. S.CASTALDO

Tecnico Competente in Acustica Ambientale

MODULO XV - 20 ore

USO DEI SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE SONORA

Prof. P.CAVALLETTI

Docente UNIGE

Fisica Tecnica

C. NOTINI

Direttore Commerciale

AESSE AMBIENTE

Ing. S.CASTALDO

Tecnico Competente in Acustica Ambientale